SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E/O BEVANDE NON AVENTI CARATTERE DI IMPRENDITORIALITA’

SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA DI ALIMENTI E/O BEVANDE SVOLTA DA OPERATORI CHE NON ESERCITANO L’ATTIVITA’ IN FORMA IMPRENDITORIALE – MODALITA’ DI TRASMISSIONE DELLA SCIA PER LE ATTIVITA’ NON AVENTI CARATTERE DI IMPRENDITORIALITA’

La Regione Piemonte con D.G.R. n. 19-7530 del 14/09/2018 ha modificato la procedura di trasmissione della SCIA per l’esercizio di somministrazione temporanea di alimenti e bevande per gli operatori di cui sopra, stabilendo che la stessa dovra’ essere trasmessa direttamente all’Asl ed al Comune territorialmente competenti, anziche’ al SUAP, tramite la compilazione di nuovi modelli  almeno 10 (dieci) giorni prima dell’inizio della somministrazione stessa.

Modulistica:

  • Comunicazione dei dati relativi alla produzione/somministrazione temporanea di alimenti e/o bevande al fine del controllo ufficiale (art. 6, Reg. (CE) n. 852/2004) – Tipologia A
  • Comunicazione dei dati relativi alla produzione/somministrazione temporanea di alimenti e/o bevande al fine del controllo ufficiale (art. 6, Reg. (CE) n. 852/2004) –Tipologia B